Come aumentare le visualizzazioni su YouTube

YouTube è di sicuro il più noto sito di video online, visitato da migliaia di persone, ed è nato anche un nuovo mestiere, negli ultimi anni, ovvero quello di youtuber, delle persone che riescono a guadagnare postando i loro video ed ottenendo un certo numero di visualizzazioni. Ma come si può aumentare le visualizzazioni dei propri video?

I giusti strumenti per ottenere visibilità

Per fare in modo di ottenere più visualizzazioni sul proprio canale YouTube, è importante scegliere l’argomento giusto da trattare. I video più popolari, attualmente, sono quelli del genere musicale, ma non da meno, ad essere più visionati, ci sono i video che trattano la ginnastica, la cucina, il benessere, etc.

Si può fare pubblicità al proprio canale riportando i link sulle proprie pagine social, che trattano magari dello stesso argomento. Ad esempio, se si pubblica una pagina Facebook su un attore, si possono indicare i link dei video postati sul proprio canale YouTube.

Si possono creare delle pagine web dove inserire l’indirizzo del proprio canale, spiegando agli utenti di cosa trattano. Ad esempio, se si sta scrivendo un racconto a puntate, che viene pubblicato online su una pagina creata appositamente, si possono creare dei video sul canale YouTube basati su di essa. Su internet ci sono dei veri e propri siti di fanfiction (ovvero storie basate su libri o trame di film e telefilm), che hanno anche un canale Youtube.

Ci sono anche i più appassionati di videomaker che cercano dei nuovi software per creare dei video propri, inserendo anche scritte o immagini: in molto casi è più importante la qualità che la quantità. Ad esempio, c’è chi posta dei video con delle scene dei film aggiungendovi una musica di sottofondo.

Tra i programmi per video che si possono scaricare gratuitamente, ci sono:

  • Lightworks, che è un vero e proprio programma professionale;
  • Avidemux, un programma per Linux semplice da usare;
  • Windows Movie Maker, con il quale si possono realizzare dei video in vari formati;
  • iMovie, che contiene le più diverse funzionalità;
  • VideoPad Video Editor, a cui è possibile aggiungere delle transizioni.

Come spiegato sul blog www.marketing-seo.it, non sono importanti solo i video, ma anche il modo in cui si impostano nel proprio canale YouTube, posizionando nei primi posti quelli che possono riscuotere maggior successo, e riportare una descrizione efficace, che non sia ne troppo lunga né troppo corta. Sarebbe utile anche creare una playlist, assegnandogli un nome significativo, ma senza abusare di parole chiave sia nei titoli dei video che nei propri tag, facendo in modo che richiamino solo il contenuto del video.

Per aumentare la possibilità che qualcuno veda i propri video, si può ricorrere a delle annotazioni, in modo da collegare un proprio video ad altri, che magari trattano lo stesso tema. Nei commenti, si dovrebbe lasciare la possibilità agli utenti di cliccare su “mi piace”.

Se si ha l’abitudine di guardare i video sul sito, è bene commentarli, soprattutto se è poco noto, in modo che i suoi realizzatori possano ricambiare il favore. Anche se si scrivono delle critiche, è bene inserire un paio di complimenti.

Altri consigli per fare successo con Youtube

Nel web, è possibile imbattersi in qualcuno che ti promette un sistema per aumentare le visualizzazioni, ed è meglio cercare di evitarli. Molti non sono che dei truffatori che con il pretesto di aiutarti, vogliono sono ricavare dei soldi facili.

Se qualcuno commenta i propri video, si consiglia di rispondergli subito, in modo da stabilire contatti con dei potenziali visitatori “fissi” del proprio canale, dando così modo di promuoverlo.

Sui social, è bene non imporsi eccessivamente, assillando i propri conoscenti per visualizzare i video, rischiando di ottenere l’effetto contrario.

Non ci si deve scoraggiare se agli inizi le visualizzazioni e i commenti non saranno molti. La popolarità arriva con il tempo, e molto dipende anche dai contenuti dei video.

Leggi anche: