Cosa sono e come si formano i punti neri

I punti neri, detti anche comedoni, sono delle imperfezioni che possono comparire fin dalla adolescenza, ed hanno diverse cause.

Che cosa sono?

I punti neri emergono quando il sebo della pelle si unisce ad altre impurità, che si ossidano e diventano scuri, impedendo ai follicoli piliferi di respirare. Appaiono comunemente sul naso, sulla fronte e sul mento, ovvero la cosiddetta zona T.

Essi si classificano in:

  • comedoni aperti, i classici punti neri
  • comedoni chiusi, i punti bianchi
  • macrocomedoni, che superano il millimetro
  • microcomedoni, che non sono visibili ad occhi nudo

Come si formano?

cosa sono e come curare i punti neriQuesto problema può comparire nell’adolescenza, in quanto si ha un eccessiva produzione di sebo. Se questa sovrapproduzione si prolunga e si unisce a delle infiammazioni, può generare l’acne.

La produzione di sebo può eccedere anche in alcuni periodi dell’età adulta, e tra le sue cause si possono annoverare lo stress, delle patologie ormonali o un’alimentazione scorretta.

Un’altra causa dei punti neri può essere una sbagliata pulizia del viso: un detergente o una crema sbagliata possono far diventare la pelle grassa, provocando un eccessiva quantità di sebo. Anche una scarsa igiene della pelle può essere la causa di queste impurità.

Anche una prolungata esposizione al sole può far manifestare questo problema, in quanto si tende ad usare dei prodotti per difendersi dai raggi solari, che sono spesso oleosi, e quindi aumentano i livelli del sebo sulla cute.

In alcuni casi i punti neri possono manifestarsi anche sulla schiena, e ciò può essere causato dallo sfregamento della pelle con alcuni tipi di indumenti che la irritano, come nel caso degli sportivi, che indossano indumenti di materiale sintetico.

Quali sono i rimedi?

Per i punti neri ci sono diverse soluzioni da adottare, a seconda della causa e seguendo le indicazioni del medico di famiglia. C’è chi pensa che il metodo migliori per toglierli sia schiacciarli, ma non è consigliabile, in quanto può lasciare cicatrici e causare infezioni.

Non mancano diversi rimedi naturali negli ambiti dell’erboristeria, dell’omeopatia, della fitoterapia, etc. Senza contare che si possono trovare diversi trattamenti da fare anche in casa.

Si può addirittura togliere i punti neri anche con un semplice dentifricio, che ha lo stesso effetto di un esfoliante. Se ne applica un velo sulla parte interessata, lo si massaggia e si lascia essiccare, per poi lavarlo.

Ci sono diversi modi per combattere i punti neri, a seconda delle cause. L’importante è non improvvisarsi estetisti e chiedere consiglio al medico.

Leggi anche: