Come insegnare ai bambini ad usare il tablet

Al giorno d’oggi è molto difficoltoso riuscire a tenere lontani i bambini da smartphone e tablet e quindi è necessario fare molta attenzione quando si decide di permettere ad un bambino di usarli anche solo per breve tempo.

Nonostante sia consigliabile evitare un contatto tra il bambino e gli smartphone o i tablet prima dei dieci anni oggi è tutto velocizzato, i bambini sono più ricettivi ed è quindi necessario pensare a come introdurre il loro uso anche prima.

Come introdurre un bambino all’uso del tablet

È comunque sempre meglio evitare che un bambino al di sotto dei sei anni lo utilizzi ma in ogni caso, se si deciderà di lasciarlo usare, sarà necessario come primissima cosa iniziare a bloccare alcune applicazioni prima di lasciarlo nelle mani del bambino.

È inoltre molto importante essere sempre presenti quando il bambino lo usa ed è necessario togliere tassativamente il collegamento ad internet.

Solitamente si permette al bambino di utilizzare il tablet esclusivamente per i giochi ma nonostante la maggior parte siano online, è buona norma scaricare  se possibile il gioco direttamente sul tablet per evitare l’acceso diretto online.

Internet è il problema fondamentale di questi aggeggi poichè tramite la rete è possibile accedere a qualunque tipo di informazione che spesso non dovrebbe essere vista ne appresa da un bambino.

Internet è anche e soprattutto il nascondiglio di molte persone con cattive intenzioni che non aspettano null’altro se non irretire qualche sprovveduto o ingenuo, come nel caso dei bambini.

Bisogna fare attenzione che il tablet venga usato in modo corretto e per non troppo tempo durante il corso della giornata per non creare dipendenza e non deve essere usato come un sostituto di una buona educazione.

Non è il metodo giusto scegliere di tranquillizzare un bambino mettendogli in mano un aggeggio elettronico poichè esso può servire da calmante temporaneo ma non potrá sostituirsi ad un genitore.

Ogni genitore deve prendersi le sue responsabilitá ed essere in grado di fronteggiare i bisogni e i capricci di un bambino senza dover ricorrere ad uno smartphone o a un tablet per farlo stare tranquillo.

Gli smartphone e i tablet sono sempre più evoluti ed in grado di procedere e aiutare in molte attività ma non bisogna mai sottovalutare i pericoli che nascondono.

Non solo i bambini ma anche gli adulti sono esposti ai pericoli della rete e introdurre l’utilizzo troppo prematuramente potrà essere solo dannoso e controproducente per tutti.

Non è necessario impedire ai bambini l’uso del tablet o dello smartphone ma deve essere fatto con criterio e attenzione.

Leggi anche: