I Vertebrati


Vai ai contenuti

Caratteristiche

I Rettili

I rettili sono un gruppo di animali vertebrati: hanno cioè la colonna vertebrale, come i pesci, gli anfibi, gli uccelli e i mammiferi.

La caratteristica che si nota subito è la loro pelle, dall’aspetto ruvido.
I rettili, infatti, hanno la pelle dura, asciutta e ricoperta di squame.
La pelle secca e squamosa dei rettili li protegge e impedisce loro di perdere acqua.
Ecco perché i rettili, a differenza degli anfibi, possono vivere per tutta la vita sul suolo terrestre, lontani dall’acqua.
Man mano che crescono, i rettili si spogliano della loro pelle e ne formano un’altra nuova; questo processo è detto muta. Anche noi esseri umani cambiamo la pelle, ma a piccoli pezzettini alla volta, non tutta insieme come i rettili!

Sono animali a sangue freddo, o ectotermi, come i pesci e gli anfibi: ciò significa che non possono regolare la temperatura del corpo, ma che essa dipende dalla temperatura del luogo in cui sono.
Perciò trascorrono parte del tempo cercando di mantenere una temperatura corporea adeguata.
Quando hanno bisogno di riscaldarsi, si mettono al sole, quando invece devono raffreddarsi, si spostano all’ombra.
I rettili respirano attraverso i polmoni, come la maggior parte degli anfibi adulti, degli uccelli e dei mammiferi.

Si riproducono attraverso la fecondazione interna.
Questo significa che le uova nel corpo della femmina vengono fecondate dallo sperma maschile.
Come gli uccelli, la maggior parte dei rettili nasce da uova ricoperte da un guscio, che la madre deposita sul terreno.
Il guscio è elastico, e non rigido come quello degli uccelli.
Alcune specie di serpenti e di lucertole sono ovovivipari; l’uovo si sviluppa dentro il corpo della madre fino a che il piccolo rettile rompe il guscio e nasce.
Quasi tutti i rettili sono autosufficienti subito dopo la nascita.
Però, i piccoli dei rettili, specialmente delle tartarughe marine, hanno poche possibilità di sopravvivere durante i primi mesi di vita. Normalmente sono divorati da uccelli, mammiferi o altri rettili e anche, nel caso delle tartarughe marine, dagli squali.
Quando sopravvivono ai primi, difficili tempi, i rettili possono vivere molto a lungo.
Alcune tartarughe vivono più di 150 anni, e i caimani raggiungono i 70 anni.
Al contrario, alcune lucertole di piccole dimensioni vivono solo 4 o 5 anni.

Ci sono più di 7.000 specie di rettili in tutto il mondo, dalle dimensioni più varie.
Una piccola lucertola, chiamata geco, è lunga soltanto 3,5 centimetri, mentre la tartaruga gigante possiede un guscio di 2,4 metri di lunghezza e può pesare più di 900 chilogrammi. Un altro rettile di grandi dimensioni è il varano di Komodo, è lungo circa 3 metri e pesa più di 50 chili.
Il cobra reale può superare i 5 metri di lunghezza: è il serpente velenoso più grande del mondo.

Puoi trovare rettili in quasi tutti i luoghi della Terra, tranne che in Antartide.
Ci sono rettili che vivono negli oceani, come le tartarughe marine; in acqua dolce, come le tartarughe delle isole Galápagos e i coccodrilli; ma ci sono pure rettili terrestri, come i serpenti, i ramarri e le lucertole.
Normalmente vivono in zone a clima temperato-caldo, cioè dove non fa troppo freddo, perché il loro corpo non produce calore e per scaldarsi hanno bisogno del calore del sole.

Le lucertole, i serpenti, le tartarughe e i coccodrilli sono i gruppi principali di rettili che vivono attualmente sulla Terra.

Le lucertole sono i rettili più comuni, con circa 4000 specie.
Sono dotate di quattro zampe, generalmente con unghie affilate sulle dita.
Hanno il corpo sottile e una lunga coda.
Il camaleonte è un tipo di lucertola molto particolare: può cambiare colore per mimetizzarsi.
Poche lucertole sono erbivore e si cibano di foglie, mentre la maggior parte è carnivora.

I serpenti sono il secondo gruppo di rettili, con circa 2500 specie diverse.
Possono vivere in quasi tutti i luoghi della Terra, compresi gli oceani.
Non hanno zampe, né palpebre, né qualcosa di simile alle orecchie.
Sono dotati di una lingua lunga e bifida.
Con la lingua passano su ciò che li circonda, ne trattengono minuscole particelle e se le mettono in bocca, dove risiede un organo, chiamato organo di Jacobson, che “interpreta” queste particelle.
Solo poche specie di serpenti sono velenose; la maggior parte è innocua per l’uomo.
Sono tutti carnivori, alcuni si cibano di prede di grandi dimensioni, altri mangiano animali più piccoli, come i topi.

Le tartarughe possiedono un guscio duro che ne protegge il corpo: la parte superiore è curva ed è chiamata carapace; la parte ventrale è appiattita e si chiama piastrone.
Possono vivere in acqua dolce, salata o sulla terraferma.
Le tartarughe marine hanno le zampe anteriori a forma di “remi”, e le utilizzano per nuotare.
Alcune tartarughe sono carnivore, mentre altre sono erbivore.
Non hanno denti, ma una specie di becco affilato, che serve loro per sminuzzare gli alimenti.

I coccodrilli, i caimani e gli alligatori sono i rettili più grandi di tutti e vivono principalmente nei paesi tropicali.
Passano gran parte della loro vita nell’acqua.
Poiché i loro occhi e le loro narici si trovano in cima alla testa, possono vedere e respirare tenendo la maggior parte del corpo sott’acqua.
I coccodrilli sono animali carnivori che cacciano principalmente all’imbrunire.
Sono dotati di denti lunghi e affilati.
La loro pelle è protetta da grosse squame e possiedono una coda molto forte. A differenza di altri rettili, i coccodrilli si prendono cura delle loro uova e dei piccoli, finché diventano autosufficienti.

L’uomo è il peggior nemico dei rettili.
Inquina i fiumi, i laghi e le paludi in cui abitano questi animali.
Alcune specie sono molto apprezzate e ricercate per preparare pietanze tradizionali, come la zuppa di tartaruga.
Certi rettili, come l’iguana, vengono catturati per essere venduti come animali domestici.
Inoltre, si utilizza la pelle di serpenti e coccodrilli per fabbricare borse, borsette, cinture, scarpe.
Per questo, molti paesi hanno emanato leggi che proibiscono la cattura di certe specie a rischio di estinzione.

Home Page | I Vertebrati | I Mammiferi | Gli Uccelli | I Rettili | Gli Anfibi | I Pesci | Altro | Ricerche | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu