Come valutare un’opera d’arte antica

Le opere d’arte sono spesso una questione puramente soggettiva che non ha nulla a che vedere con il loro valore reale. Per decidere se un’opera è davvero “arte” è necessario che essa sia in grado di trasmettere un’emozione, di qualunque natura essa sia, a più persone; in quel caso e solo in quello allora si potrà parlare di arte.

Nell’arte la soggettivitá e il gusto personale sono il metro di valutazione piú comune che si utilizza per capire se vale la pena o meno acquistare un qualsiasi prodotto d’arte.

L’arte è di per se soggettiva eppure esistono dei metodi per essere in grado di valutare in modo adeguato un’opera d’arte in modo del tutto oggettivo e super partes.

Come si valuta un’opera d’arte?

consigli per valutare le opere d'arteCome per quasi tutte le valutazioni anche per le opere d’arte è necessario applicare una piccola formula matematica per riuscire a valutare l’opera e capire se il prezzo che ci viene proposto per essa è adeguato o no.

Generalmente di un’opera d’arte vengono sommati la base e l’altezza che si moltiplicano per 10 e per un ulteriore coefficiente.

Ciò che fa variare molto il prezzo dell’opera è proprio il coefficiente che  viene scelto in base a diversi fattori.

Il fattore principale è l’artista che se emergente avrá un fatto basso intorno al 2, mentre se sará conosciuto acquisterá un fattore man mano sempre piú alto.

Le altre variabili che aumentano il prezzo sono le possibili recensioni positive che l’opera ha avuto piuttosto che la presentazione in qualche importante mostra.

È fondamentale capire che mai come in questo campo non sempre scegliere l’opera d’arte piú costosa è una tecnica vincente poichè spesso bisogna pensare che l’opera d’arte di un artista emergente non potrá scendere di valore ma solo salire.

È importante valutare le potenzialitá dell’artista e dell’opera e investire sui talenti emergenti acquistando opere di non grandissimo valore iniziale ma che col tempo saranno in grado di farsi strada nel panorama artistico contemporaneo acquistando valore commerciale a nostro favore.

Ed è altrettanto fondamentale, se è nelle proprie possibilitá, sponsorizzare gli artisti a tutti i livelli in modo da promuovere le opere giá create e permetterne la creazione di nuove.

Piú l’artista sará finanziato e piú sarà in grado di migliorare la aua tecnica e piú le opere giá esistenti acquisteranno valore sul mercato.

Un artista che ha proprie opere esposte nelle gallerie d’arte, per quanto giovane ed inesperto efli possa essere, dimostra di avere sicuramente talento e capacitá che vanno sfruttati e coltivati dando il giusto supporto.

Leggi anche:

Condividi su: