Quando piantare erbe aromatiche?

Le erbe aromatiche sono sempre presenti nelle cucine di tutto il mondo, e vengono usate sia per preparare ottimi piatti, sia come ingredienti officinali. E allora, perché non provare a piantarle nel proprio giardino o sul balcone?

Perché piantare le proprie erbe

Oggi è possibile trovare le più diverse piante aromatiche ai mercati o nei supermercati, ma può essere soddisfacente (e anche divertente) avere il proprio hortus cunclus. Sicuramente, le piante che si curano nel proprio giardino o in casa non corrono il rischio di essere rovinati da siccità o temporali, e si è sicuri che non contengano pesticidi e/o concimi che si usano nelle grande coltivazioni.

Se si ha un giardino, vi si può creare un angolo apposta per le piante aromatiche, coltivandovi rosmarino, salvia, basilico, timo, maggiorana, menta, erba cipollina, etc.

Bisogna, tuttavia, ricordarsi che le piante aromatiche sono delicate e vanno trattate con la massima cura. Ci si deve assicurarsi che il terreno in cui si pianta sia fertile e che vengono annaffiate in maniera regolare: piante come il basilico, ad esempio, hanno bisogno di molta acqua. Se occorre versarci del concime, sicuramente è possibile trovare anche delle alternative biologiche.

E’ necessario raccoglierle in mazzetti, trasportandole in ceste di vimini e per conservarle al meglio, devono prima essere essiccate, in mattinate soleggiate, senza lavarle.

Quando si decide di sminuzzarle, è possibile usare un pestello o un frullatore. Quest’ultimo, purtroppo, presenta un inconveniente, ovvero che tritando le erbe queste si riscaldano e possono perdere il loro aroma e le loro proprietà. E’ bene, quindi, preferire il pestello, soprattutto se è in marmo o ceramica.

Quando piantarle

Viene da chiedersi quale sia il periodo migliore per coltivarle, e la risposta può variare a seconda del tipo di erba, ma nella maggior parte dei casi si dovrebbe piantarle quando il clima è temperato, magari in primavera: se la temperatura è troppo alta, infatti, le piante potrebbero seccarsi, ed altre invece non sopportano i climi troppo rigidi.

Il discorso è ancora più relativo riguardo le piante dal balcone. Se si riesce a mantenere in casa la temperatura ideale, si può anche piantare un erba quando più lo si desidera.

Una buona parte delle erbe aromatiche si raccoglie in estate, in modo da poterle anche essiccare, se occorre.

Coltivare le proprie erbe in casa può essere utile e soddisfacente, ma bisogna informarsi su come vanno curato le diverse piante e scegliere un buon posto dove posizionarle, che sia un angolo del giardino o del balcone.

Leggi anche: