Quali sono gli animali a rischio estinzione?

Purtroppo è notizia non molto recente ma anzi molto ricorrente negli ultimi dieci anni quella che ci fornisce dati sempre più allarmanti sulla presenza di specie in via d’estinzione.

Ogni anno sempre più specie animali rischia l’estinzione e deve necessariamente essere salvaguardata dai paesi industrializzati che più di tutti hanno il dovere di proteggere l’ecosistema mondiale.

Purtroppo il pericolo estinzione non è solo frutto del bracconaggio, piaga che affligge i paesi più poveri e in via di sviluppo, ma anche e soprattutto frutto di problemi climatici di riscaldamento globale che impediscono alla fauna e alla flora di adattarsi repentinamente alle condizioni di cambiamento.

Il surriscaldamento globale è il nemico numero uno per molte specie che magari già di per se presentano più problemi di altre a sopravvivere e che in questi ultimi tempi rischiano davvero di scomparire per sempre.

Quali sono gli animali più a rischio.

È notizia di pochissimi giorni il video che ritrae l’orso polare stremato e denutrito che cerca invano di procurarsi del cibo ma non ne è in grado poiché non riesce più a trovare sufficiente sussistenza nel territorio che lo circonda.

L’innalzamento delle temperature impedisce al ghiaccio di perdurare favorendone uno scioglimento con conseguente innalzamento dell’acqua che però sarà nettamente più calda rispetto a prima e impedirà a fauna e flora di abitarla nelle stesse modalità andando ad inficiare tutto il precario e delicato equilibrio che le gira intorno.

Oltre a soffrire il caldo per l’innalzamento climatico non avendo possibilità di scampo, l’orso polare rischierà anche di morire di fame per il cambiamento di un ecosistema che lo circonda e da cui non può sfuggire.

Un altro problema di innalzamento climatico di un altro tipo coinvolge l’Orango di Sumatra che rischia l’estinzione a causa dei frequenti incendi che devastano le zone in cui abita e si riproduce.

Anche questi incendi, talvolta causati dal surriscaldamento ma spesso dolosi, provocano la morte dell’animale sia per il fuoco diretto che per le conseguenze in un secondo momento.

Senza dimenticare il problema del bracconaggio che mette ogni anno in pericolo migliaia di specie animali tra cui il gorilla di montagna che sempre più spesso cade vittima di trappole subdole da parte dei cacciatori.

Ci sono un’infinità di problemi e cause per cui flora e fauna stanno scomparendo dalla faccia della terra ma solo l’intervento positivo dell’uomo potrà aiutare e limitare questi danni perenni che andranno ad inficiare il futuro della razza umana stessa.

 

 

Leggi anche: