I corsi di formazione sono realmente utili per trovare lavoro? pro e contro

I cosiddetti corsi di formazione professionale ed il loro adattamento alla realtà del mercato del lavoro sono una questione piuttosto controversa. Molti li difendono, altri invece ritengono siano inutili per trovare lavoro. In questo articolo metterò in luce sia i vantaggi sia gli svantaggi dei corsi di formazione per capire se sono realmente utili per trovare lavoro. Inoltre vi indicherò chi può iscriversi a tali corsi e quali sono i documenti necessari.

Da un lato, se si sceglie il corso giusto e se lo si sfrutta al meglio, può essere molto efficace. Dico questo perché si tratta di corsi che vengono svolti da professionisti di un determinato settore che si impegnano a fornire ai disoccupati tutte le conoscenze di cui hanno bisogno. Lo svantaggio è che spesso ci sono pochi posti, non sempre sono gratuiti e spesso non rispondono alle esigenze delle aziende o ai reali bisogni dei disoccupati.

Chi può iscriversi ai corsi di formazioni? Quali sono i documenti necessari?

Le persone che possono iscriversi ai corsi di formazione sono coloro che attualmente non hanno un lavoro o che non hanno mai lavorato. In determinati corsi, bisogna essere maggiorenni, mentre in altri anche i minorenni possono iscriversi. In alcuni tipi di corsi di formazione, i disoccupati devono inoltre essere iscritti al centro per l’impiego della propria città e devono avere la disponibilità al lavoro. Oltre a questo documento, dovete presentare una copia della vostra carta di identità e del vostro codice fiscale o della vostra tessera sanitaria.

I vantaggi dei corsi di formazione

I corsi di formazione personale per i disoccupati hanno un gran numero di vantaggi. Eccone alcuni:

  • La maggior parte di essi sono gratuiti, solo pochi sono a pagamento. L’unica pecca è che spesso bisogna aspettare un po’ di tempo prima che partano perché necessitano dei fondi della regione.
  • L’offerta è molto ampia e varia. Ogni anno compaiono un gran numero di corsi nuovi, appartenenti a settori molto diversi tra loro. In tal modo, tutti possono sognare di imparare il mestiere dei propri sogni. Tuttavia, prima di iscrivervi, vi consiglio di consultare sempre l’offerta formativa, la durata del corso di formazione e se è previsto un periodo di stage.
  • La maggior parte dei corsi di formazione prevedono un periodo di stage in un’azienda. Lo stage è molto importante perché vi permetterà di maturare esperienza sul campo e di entrare in un contesto lavorativo.
  • Numerosi corsi di formazione prevedono un rimborso spese giornaliero che va dai 3-4 euro al giorno.
  • Il personale docente ed il materiale che vi verrà fornito è sempre di qualità. Gli insegnanti dei corsi di formazione sono degli esperti del settore ed il materiale che utilizzano è di ottima qualità. Se non dovesse essere così, vi consiglio di avvisare il responsabile della formazione del servizio regionale per l’impiego.
  • Consegnano un qualifica professionale o un diploma. Alla fine del corso, se avrai superato degli eventuali esami (non sono sempre previsti), riceverai una qualifica professionale o un diploma che attesta la formazione che hai ricevuto. La maggior parte di questi certificati sono validi non solo in tutta Italia, ma anche in Europa.

Gli svantaggi dei corsi di formazione

Ecco invece quali sono gli svantaggi dei corsi di formazione:

  • I posti spesso sono pochi e per essere chiamati bisogna aspettare molto tempo. Se il corso è valido, le richieste sono elevate. In questo caso potrebbe avvenire una selezione con un colloquio o con un esame scritto.
  • Alcuni corsi sono a pagamento ed il prezzo è spesso molto elevato.
  • Le assenze disponibili sono poche e se ne fate parecchie, potreste rischiare di essere esplusi dal corso.
  • Alcuni corsi di formazione spesso non si adattano alla richiesta e alle esigenze delle aziende. Di conseguenza, non sono sempre utili per trovare un lavoro. Il trucco è scegliere il corso di formazione migliore e che si adatta meglio alle esigenze del mercato.

Alla luce di tutti questi aspetti, potete trarre le vostre conclusioni.

Leggi anche:

Condividi su: