I fiori al funerale

Nella nostra cultura, donare un fiore è un segno forte per indicare un profondo affetto. Esprimere le emozioni con i fiori ha origini lontane: dalla gioia al dolere, il fiore può comunicare un sentimento specifico. Perdere una persona cara, essendo un momento estremamente delicato, può diventare il pretesto per rendere i fiori protagonisti di un evento: il funerale. I fiori durante un funerale portano con loro un messaggio di dolore riguardoso, che può essere tradotto con la frase “Io ti sono accanto in questo momento”.

Una carica espressiva incisiva quella del fiore, un elemento carico di significato, che vuole segnalare una certa sensibilità, fondamentale quando si perde una persona cara. Nonostante ciò sono necessarie alcune segnalazioni: i fiori non vanno recapitati immediatamente in presenza alla persona che soffre, ma devono arrivare ai familiari prima del rito funebre. Come si fa però a scegliere i fiori?

La scelta del fiore

I fiori recapitano dei messaggi precisi, per questo è importante sceglierli con cautela e criterio: devono risultare appropriati e delicati. Tra le composizioni più comuni per le circostanze di lutto, si possono trovare le classiche corone di rose rosse i i canonici cuscini con i crisantemi, e garofani rigorosamente bianchi. Nel caso in cui la persona fosse molto giovane, è auspicabile scegliere dei gigli, oppure gladioli bianchi. Alternativamente, quando una persona prestigiosa viene a mancare, ma con la quale non si aveva avuto molta confidenza, è consigliabile un’elegante composizione di piante in un cestino di vimini. Solitamente per le donne sono indicati i fiori rosa, mentre quelli gialli  raggruppati in un cuscino, sono la scelta più giusta per un uomo. Di fondamentale importanza è tenere presente i gusti, nonché il credo religioso della persona venuta a mancare: chi persegue un credo ortodosso, apprezzerebbe delle rose o delle calle bianche, che significano partecipazione, mentre la composizione a forma di croce è da escludere per i musulmani.

L’espressione che si comunica

la scelta del mazzo di fiori e della composizione più giusta dipende dalla persona cara che è venuta a mancare. I fiori, oltre a rappresentare un regalo discreto, sono un dono fortemente sentito capace di offrire il conforto a chi la vissuto la perdita di qualcuno di importante. Nella letteratura italiana, moltissimi autori come, come Eugenio Montale, rimandano al fiore come elemento caduco ma anche di rinascita. Solitamente insieme ai fiori si allega un telegramma o un piccolo biglietto di cordoglio che, in poche frasi, esprima tutta la vicinanza per il lutto. I fiori nonostante siano così belli ed apprezzati, rappresentano anche un elemento estremamente dispendioso nell’economia del matrimonio: funerali Roma vi aiuterà ad organizzare il vostro funerale economico, contenendo il budget stabilito e rispettando le volontà del defunto.

Leggi anche:

Condividi su: